Problemi con le firme di Outlook

Oggi mi giunta una segnalazione strana. Un utente, quando inoltrava la posta proveniente da una determinata casella, trovava apposta al proprio messaggio una vecchia firma, non pi corrispondente alle proprie esigenze.
Ovviamente le impostazioni della firma nelle opzioni di Outlook risultavano corrette.
Indagando su internet ho scoperto che Outlook conserva le firme da allegare alle mail nella cartella
%userprofile%\Application Data\Microsoft\Signatures
se il sistema operativo in inglese, oppure in
%userprofile%\Dati applicazioni\Microsoft\Firme elettroniche
per la versione italiana. Per ogni firma sono conservati tre file: un .htm, un .rtf ed un .txt.
Nel mio caso era avvenuto che, per qualche strano motivo, il file .htm contenesse il valore corretto della firma, mentre gli altri due delle versioni obsolete. Dato che il messaggio da inoltrare era in formato testo, Outlook utilizzava la firma errata.

Impossibile salvare o aprire allegati in Outlook

Nel corso delle mie peregrinazioni sulle macchine dei vari clienti, mi è successo un fatto strano.
Il tentativo di aprire o di salvare i file word allegati automaticamente alle mail di una banca falliva con un messaggio simile a Impossibile salvare il documento. Verificare di avere i corretti permessi sulla cartella di destinazione.

La soluzione è descritta in questo post.

Il problema è dovuto al fatto che Outlook per aprire o salvare un file ne crea una copia in una cartella, identificata dalla chiave di registro

HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\11.0\Outlook\Security\OutlookSecureTempFolder

che non viene mai svuotata. Quando arrivano ù di cento mail contenenti un allegato che possiede sempre lo stesso nome (come in questo caso quello generato automaticamente dalla banca), Outlook non riesce più a salvare il file, generando il suddetto errore.

Una soluzione consiste nello svuotare la cartella temporanea, con un bat simile a questo:

del /q "%userprofile%\Impostazioni locali\Temporary Internet Files\OLKXXX\*.*"

dove occorre sostiuire OLKXXX con il valore presente nella citata voce di registro.

C'è anche un articolo della KB Microsoft al riguardo.