Come spostare una LAN Console

La mente degli ingegneri IBM ha partorito un ennesimo mostro per la gestione della console dei sistemi AS400 (o iSeries o IBM i o come diavolo si chiamano questa mattina). Il deforme frutto del peccato si chiama Operation Console LAN (o LAN console). Il virgulto genera speciale raccapriccio per la sua particolarità di legare in modo indissolubile l'AS400 al PC sul quale la console è stata installata per la prima volta, come se la vita dei due dispositivi fosse intrecciata da un patto di sangue. Per spezzare questa catena elettronica ed installare la console su un nuovo PC, occorre effettuare dei riti esoterici sul pannello del server quattrocentesco. Alcuni narrano che nella prossima versione saranno necessari dei sacrifici umani! Vediamo comunque i passi da seguire attualmente.

Fase A: reset della Lan Console

In primo luogo occorre resettare la scheda ethernet quattrocentesca dedicata allo scopo. Seguendo le istruzioni IBM, si può procedere così:

  1. Impostare sul pannello la modalità manuale: 01 B M
  2. Selezionare la funzione 25 e premere invio
  3. Selezionare la funzione 26 e premere invio
  4. Selezionare la funzione 65 e premere invio
  5. Selezionare la funzione 21 e premere invio
  6. Selezionare la funzione 11 e premere invio La funzione 11 ha lo scopo di mostrare sul pannello di controllo un codice che descrive la situazione corrente della procedura. Nel nostro caso dovrebbe apparire A603500A. Questi codici hanno la forma A6xx500y, dove le cifre xx hanno il seguente significato:
    00 = Nessuna console definita
    01 = Console biassiale
    02 = Operations Console (Diretta)
    03 = Operations Console (LAN )
    04 = HMC (Hardware Management Console)
           oppure Thin Console
    C3 = Annulla la configurazione LAN
    A3 = Disattivazione seguita dall'attivazione
           dell'adattatore LAN di Operations Console
    DD = Dump di tutti i flight recorder relativi alla
           console in una serie di vlog
    D1 = Disabilita la porta Ethernet incorporata
    D2 = Disabilita l'adattatore LAN 5706/5707 aggiuntivo
    E1 = Abilita la porta Ethernet incorporata
    E2 = Abilita l'adattatore LAN 5706/5707 aggiuntivo
    Bn = Abilita l'adattatore LAN nell'alloggiamento
           (C1, C2, C3, C4, C5)
    Fn = Abilita l'adattatore asincrono nell'alloggiamento
            (C1, C2, C3, C4, C5)

    La cifra y è invece da interpretarsi così:

     A6xx 500A = Viene visualizzato il valore corrente della console.
     A6xx 500B = È stata eseguita una seconda coppia di funzioni 65+21,
                      pertanto si è in modalità modifica.
     A6xx 500C = È stata eseguita una seconda funzione 21
                      per eseguire un'azione.
     A6xx 500D = È trascorso troppo tempo dopo avere impostato
                       la modalità modifica per eseguire un'azione.

    Nel nostro caso, quindi, il codice dice che siamo in modalità visualizzazione (A) e che la console è l'Operations console LAN (03)

  7. Selezionare la funzione 65 e premere invio
  8. Selezionare la funzione 21 e premere invio. A questo punto abbiamo richiesto di incrementare il contatore xx, quindi la funzione 11 dovrebbe mostrare il codice A604500B
  9. Selezionare la funzione 65 e premere invio
  10. Selezionare la funzione 21 e premere invio
  11. Selezionare la funzione 11 e premere invio. Il display dovrebbe mosrare il codice A6A3500B che indica che stiamo per chiedere il reset dell'adattatore LAN console.
  12. Selezionare la funzione 21 e premere invio. Ciò dovrebbe eseguire l'azione, ed il codice sul pannellino dovrebbe divenire A6A3500C come conferma.
  13. Proseguiamo con una serie di 65 21 11 sino a giungere al valore A6E1500B, per essere sicuri che la porta ethernet della console sia abilitata.
  14. Confermiamo con il codice 21 e verifichiamo con il codice 11 che sul pannello appaiaA6E1500B.

Ricapitolando, la prima sequenza 65 21 mostra lo stato della console, la seconda e le successive incrementano le cifre xx, il codice 21 conferma la modifica, mentre con 11 si visualizza sul display l'SRC che indica lo stato corrente dell'operazione.

Fase B: rottura del legame tra PC e AS400

Come dicevamo, tra l'AS400 ed il PC che ne costutuisce la LAN console si instaura un patto di sangue elettronico, sancito da uno scambio di password tra i due. Per romperlo è necessario utilizzare nuovamente il pannello di controllo, come descritto in questo documento IBM.

  1. Impostare sul pannello la modalità manuale: 01 B M
  2. Selezionare la funzione 25 e premere invio
  3. Selezionare la funzione 26 e premere invio
  4. Selezionare la funzione 65 e premere invio
  5. L'operazione 65 deve essere eseguita sette volte. Per verificare il contatore, utilizzare la funzione 13

Concludo con un link ad un documento che può aiutare ad orientarsi nel mare periglioso della LAN console.

Diventare QSECOFR

Nei sistemi Unix esiste il comando su che permette, avendone la password, di impersonare il "superutente" root.
Anche su AS400 ciò è possibile, anzi, se si possiede l'autorizzazione *USE sul profilo utente desiderato, si può far girare il proprio lavoro sotto mentite spoglie.

Ecco un semplice CL che a tale scopo usa le API di sistema QSYGETPH e QWTSETP.

             PGM        PARM(&UTENTE)

             DCL        VAR(&UTENTE) TYPE(*CHAR) LEN(10)
             DCL        VAR(&USCITA) TYPE(*CHAR) LEN(50)
             DCL        VAR(&TESTOERROR) TYPE(*CHAR) LEN(100)
             DCL        VAR(&HUSER) TYPE(*CHAR) LEN(12)

             MONMSG     MSGID(CPF0000) EXEC(GOTO CMDLBL(ERRORE))
/*------------------------------------------------------------------*/
/* RECUPERO L'HANDLE DEL PROFILO UTENTE                             */
             CALL       PGM(QSYS/QSYGETPH) PARM(&UTENTE *NOPWDCHK +
                          &HUSER)
/* PASSO AL NUOVO PROFILO UTENTE                                   */
             CALL       PGM(QSYS/QWTSETP) PARM(&HUSER)
/* INVIO UN MESSAGGIO DI COMPLETAMENTO OPERAZIONE                  */
             SNDPGMMSG  MSG('Profilo utente cambiato')
/*------------------------------------------------------------------*/
/* FINE                                                             */
/*                                                                  */
             GOTO       CMDLBL(FINE)

/* GESTIONE ERRORI                                                  */
  ERRORE:     RCVMSG     MSGTYPE(*EXCP) MSG(&TESTOERROR)
              SNDPGMMSG  MSG(&TESTOERROR)
/*                                                                  */
FINE:
     ENDPGM

Problemi spegnimento AS400 per passaggio ad ora legale

Il passaggio all'ora legale può bloccare il lavoro QSYSSCD, responsabile dello spegnimento automatico dell'AS400. Tale lavoro potrebbe bloccarsi con il messaggio CPF1076 Il valore specificato non è ammesso per il valore di sistema QIPLDATTIM. Ciò può avvenire nelle macchine per le quali la riaccensione è programmata tra le 2 e le 3 di notte. Tale orario, infatti, non esiste nella giornata di passaggio dall'ora solare all'ora legale! Il programa QSYSSCD al suo avvio verifica che l'orario di accensione previsto è impostato su un valore inesistente e si blocca.
Per risolvere il problema:
1) non programmare il riavvio della macchina tra le 2 e le 3 del giorno di passaggio all'ora legale;
2) digitare STRCLNUP per riavviare il programma QSYSSCD e quindi garantire il normale funzionamento del sistema.