Aumentare la produttività dello sviluppo software

Nel volume che appena terminato di leggere, Lean software development di Mary e Tom Poppendieck, ho trovato una frase illumninante.

Un tipico sistema è costituito per il 64% da funzionalità usate raramente o è del tutto inutilizzate, il che suggerisce che il terreno più fertile per il miglioramento della produttività dello sviluppo software stia nel non implementare funzionalità non necessarie.

Anche due semplici, ma inutili, campetti aggiunti su una maschera di immissione dati contribuiscono ad abbassare la produttività. Generano infatti una buona dose di spreco (Eliminare gli sprechi è il principio numero uno del "Lean development"):

  • sprecano il tempo necessario per codificarli e per testarne il funzionamento;
  • sprecano il tempo necessario per il caricamento dal database, nonché per il loro salvataggio;
  • sprecano spazio sul database;
  • sprecano spazio sulla maschera video, costringendo chi la disegna a difficili compromessi per non uscire dai margini dello schermo;
  • sprecano tempo per la loro documentazione, se esiste ;-) ;
  • sprecano il tempo del personale di supporto che è costretto a ricercare le ragioni, inesistenti, della loro presenza per rispondere ai quesiti del cliente;
  • sprecano la fiducia che il cliente ha nei confronti degli sviluppatori (che fiducia possiamo avere in chi spreca tanto per costruire un sistema così inutilmente complesso?).

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.